Esiste un mercato vastissimo dedicato alla compravendita dei nomi a dominio, dovuto soprattutto all’importanza di avere un nome facile da ricordare ed immediatamente distinguibile dalla massa. Un nome a dominio del tipo sex.com, tanto per dire un nome, comporta numerosi vantaggi, non ultimo quello del traffico naturale di chi digita quell’url sapendo di trovare ciò che desidera.

Ci son stati esempi notevolissimi di vendite a cifre folli: casino.com venduto a 5 milioni di euro, creditcheck.com a 3 milioni per dirne alcuni, poker.com e sex.com si sussurra a cifre ancora più alte.

Quindi quando iniziate un progetto, perdete qualche minuto di più nella scelta del nome. Sarà tutto tempo guadagnato. Beh, se poi il vostro progetto parla di vodka, lasciate perdere il consiglio: è stato venduto da poco per 3 milioni di euro.

Scegliere il nome per la propria attività online non è cosa facile. Aziende, liberi professionisti, appassionati di tematiche varie… orami tutti comunicano utilizzando la rete. Registrare il dominio giusto, perfetto per comunicare al meglio la propria missione sul web e battere la concorrenza richiede molta attenzione.

Ecco alcuni direi fin troppi consigli nella scelta del proprio dominio.

1. Scegli un nome facile da ricordare

Indipendentemente dai contenuti proposti il nome a dominio deve essere il piu’ semplice possibile. Un sito con un nome semplice e facile da ricordare parte con un vantaggio rispetto ad altri che trattano lo stesso argomento

2. Punta sui nomi brevi e diretti

Il nome a dominio deve essere breve e accattivante. Ovviamente non ci sono delle regole da rispettare sul numero di caratteri ma sempre bene limitarsi per garantire facilità di memorizzazione. Non è il caso di usare domini lunghi e difficili da ricordare: meglio andare dritto al punto.

3. Scegli un nome che “parla di te”

Un buon dominio riesce a comunicare immediatamente i contenuti del sito a cui è associato. Scegli un nome che descriva il tema che tratti in modo da far capire subito il tuo settore di appartenenza ai tuoi potenziali clienti online.

4. Associa il nome del dominio a quello del sito

Far coincidere il dominio con il nome del tuo sito può aiutarti ad aumentare i tuoi visitatori. Il motivo è semplice: le persone effettuano le ricerche in base al nome che si ricordano; se i due nomi coincidono sarà tutto più semplice.

5. Scegli un nome facile da scrivere

Quante volte ti capita di sentire il nome di un sito e al momento di digitarlo ti ritrovi a pensare “Sì, ma… come si scrive?”. Fai in modo che questo non succeda anche ai tuoi potenziali visitatori. Un consiglio, evita nomi che includono gli articoli (il – lo – la – i – gli – le). Sono inutili e possono talvolta causare un po’ di confusione.

6.Valuta bene l’inserimento dei numeri

Non ci sono particolari controindicazioni nell’utilizzo di numeri in un dominio. Tieni comunque presente che i numeri si prestano a dubbi sul modo corretto in cui scriverli. Se li scegli, quando comunicherai a voce il tuo dominio, ti toccherà fare lo spelling (es: “www punto  3 (a cifra) stelle punto it”).Un’altra cosa da evitare sono i trattini esempio www.carmelo-rizzo.com oppure i puntini esempio www.carmelo.rizzo.com.Molto importante anche per professionisti, prima il nome e poi il cognome.

7. Scegli la giusta estensione

La scelta dell’estensione deve essere valutata a seconda della mission del sito. I siti di e-commerce spesso utilizzano il .com, che indica la parola “commercio”. Il .it invece è l’estensione territoriale Italiana, la prima estensione con cui gli utenti del nostro Paese cercheranno online in tuo sito web.

8. Valuta i nuovi domini

Da qualche tempo la scelta dell’estensione si è arricchita notevolmente. Oltre ai classici .it, .com, .net troviamo nuovi domini come: .online, .shop, .srl ecc, in grado di comunicare immediatamente i contenuti del sito.

9. Registra domini alternativi

Se non si hanno problemi di budget è sempre bene scegliere diverse estensioni per lo stesso nome a dominio. Per esempio se scegli tuonome.it registra anche tuonome.com e associa il tuo sito ai due o tre i domini. In questo modo proteggerai il tuo nome dai concorrenti in diverse estensioni e darai ai tuoi visitatori tre alternative per raggiungere il tuo sito online.Per esempio questo e’ il mio personale blog e si chiama www.carmelorizzo.com che e’ il mio nome e cognome,il .it e’ di un medico,ma Carmelo Rizzo e’ proprietario della societa’ MarketingSalento.com s.r.l. quindi ho protetto il mio brand societario e ho acquistato i domini .com, .it e .co.uk dato che operiamo anche in Regno Unito.

10. Verifica la disponibilità

Accade molto spesso che in fase di registrazione il dominio che abbiamo scelto non sia più disponibile perché già registrato da altri. In questo caso si consiglia di cercare lostesso nome con un’estensione diversa o di registrare delle varianti simili.

La scelta del dominio è di fondamentale importanza per dare credibilità alla nostra attività. Diciamoci la verità, quante volte abbiamo visto l’azienda X pubblicizzare il proprio sito con un dominio lungo e difficile da ricordare. Non ti pare poco professionale? Proprio così!

Ci sono agenzie marketing che si prefiggono di aiutare gli utenti nella creazione della identita’ on line dei propri Clienti iniziando proprio dal dominio.E MarketingSalento.com, si occupa anche di questo.

Naturalmente, la scelta del dominio costituisce solo le fondamenta di un sito web di successo, ma perche’ questo spicchi il volo in termini di popolarità e visibilità, sarà poi necessario concentrarsi sulla realizzazione di un’interfaccia user friendly e su un’intensa attività promozionale online.